5 Paolo Scaccabarozzi

Paolo Scaccabarozzi, per qualcuno Paolino o Skakkino, prende il proprio soprannome (non sappiamo se apprezzato o meno) nei tempi più remoti. E’ infatti una “vecchia conoscenza” in quanto già nel 2000 era giovanissimo giocatore in pianta stabile per i Red Hawks nella disciplina dell’intercrosse. Da subito portato di un’eccellente dote tecnica e velocità di scatto, eccelse subito in campo come colonna portante dell’intercrosse.

 

Nel 2009, con alle spalle diversi successi intercrossitici, è il soggetto promotore della formazione di un gruppo di giocatori interessati al lacrosse e crea nella stagione 2009 – 2010 il gruppo che divenne poi la squadra di lacrosse dei Red Hawks, appoggiandosi alla struttura associativa già presente.

 

La proposta, che parte come scommessa, trova invece discreto successo e la squadra formata continua ancora oggi nei Red Hawks che conosciamo, anche in seguito alla sospensione delle attività relative all’intercrosse.

 

Contrariamente a quanto si potrebbe ipotizzare per la sua fisicità, presenta da subito un’innata predisposizione per il lacrosse. Non rifugge il contatto fisico, mentalmente ancor prima che reale, mostra una sorprendente capacità tecnica e di trick, una buona esplosività fisica anche in un gioco in cui la velocità deve essere supportata da una buona resistenza.

 

Per i primi anni ricopre il ruolo di allenatore del neonato gruppo Red Hawks, per poi lasciare il ruolo nelle mani di Giacomo Bonizzoni e successivamente di Jacopo Colombo. Considerata l’esperienza e l’incisività in campo, ricopre il ruolo di capitano più o meno in pianta stabile.

 

I successi ottenuti nei Red Hawks in campionato e coppa Italia sono sicuramente attribuibili ad un suo contributo, forte anche della crescita fisica ottenuta dai tempi dell’adolescenza dell’intercrosse, ai tempi del lacrosse, che gioca ormai ventenne.  Individualmente partecipa a eventi di Box Lacrosse.

La diversa organizzazione quotidiana dovuta al passaggio dalla realtà accademica a quella lavorativa, ha comportato un minor coinvolgimento nel team , anche in termini di presenze.

La sua prorompenza in giuste e costruttive critiche nei riguardi dell’organizzazione della squadra nazionale, hanno portato a ripicche quali l’esclusione dalla convocazione per i mondiali di Denver 2014, con chiaro discapito della nazionale stessa, aggravato dal disinteresse di quanti per non rischiare il ruolo hanno preferito la via del silenzio e una minor propositività volta al miglioramento del movimento lacrossista italiano.

 

Conosciamo qualche dettaglio nella sua bio, solo parzialmente completata dal giocatore.

 

Nome:PaoloCognome:Scaccabarozzi
Nickname:Paolino, SkakkinoJersey number:#5
Data di nascita:31/12/1988a:Merate (LC)
Peso:60 KgAltezza:170 cm
Professione:Performance managerDebutto lacrosse:2009
Posizione:Attack
Carriera sportiva:Intercrosse Red Hawks dal 1999 al 2011 (diverse presenze in nazionale)Box Lacrosse con Glasgow Clydesiders
Lacrosse Red Hawks dal 2009 a oggi (partecipazione in nazionale nel 2010 e 2012)Calcio a 7 dilettantistico
Si definisce:Detesta:Le contraddizioni
Gli piace:Attività all'aria apertaHobbies:Libri, Poesia, Fotografia
Leitmotiv:
Dicono di lui:capace, intelligente, testardo, ostinato, sussiegoso, incisivo, introverso
Velocità: 5/5Visione di gioco: 5/5Tecnica: 4/5Potenza/forza: 3/5

 

 

Lega Pro

SeasonTeamGoalsAssistsGames
2014/2015Red Hawks36136
Total-36136

Divisione Nazionale

SeasonTeamGoalsAssistsGames
2015/2016Red Hawks1567
2013/2014Red Hawks391111
2012/2013Red Hawks1567
2010/2011Red Hawks31118
2011/2012Red Hawks21610
2016/2017Red Hawks1063
Total-1314646

Carriera

SeasonGoalsAssistsGames
2014/201536136
2015/20161669
2013/2014391111
2012/20131567
2010/201131118
2011/201221610
2016/20171063
Total1685954

Feb 24, 2015 | Category: | Comments: none