Un punto che vale molto. Seconda giornata di campionato

Si è conclusa anche la seconda giornata di campionato per i Red Hawks + Black Panthers: questa volta contro l’imbattibile Bocconi Sport Team.

Il cielo è grigio, ma qualche spiraglio di sole illumina il campo di Carnate dove le due squadre si danno ritrovo molto presto per preparare la partita nel migliore dei modi.
La Bocconi si presenta con un numero di giocatori minore rispetto a quanto ci ha abituati fare, mentre i Black Hawks, con qualche infortunio e malanno, possono comunque contare su un buon numero di atleti.  Il pubblico è folto e non sa che si appresterà a vedere una partita al cardiopalma.

 

Down , set , GO e  la Bocconi passa subito in vantaggio dopo solo 60 secondi. Si potrebbe già pensare ad una partita a senso unico, ma i Black Hawks non ci stanno e ribattono ogni colpo della squadra milanese concludendo il primo quarto sul 2 pari.

Il secondo quarto è solo dei neri di casa. Dopo il gol di Bocconi a 2 minuti dall’inizio ecco arrivare ben 6 goal uno dopo l’altro (3 goal da parte di Rocco Attinà – che raggiunge così quota 99 goal in carriera).
Si chiude quindi il tempo sul 8-3 per i padroni di casa. Gli avversari non sembrano esserci più in campo nemmeno con la testa visti i momenti di screzi tra alcuni giocatori Bocconiani.

 

5 goals di vantaggio sono tanti, ma nel lacrosse tutto può accadere.

Inizia, dunque, il terzo quarto ma le note da segnalare qui sono veramente misere: Bocconi segna un goal. Fine. Risultato parziale: 8-4 per i padroni di casa.

 

Inizia l’ultimo quarto ed ecco che cambia tutto. Bocconi sembra non avere più le forze per poter continuare a giocare, sono molti infatti i giocatori usciti dal campo con crampi e problemi di vario genere. Nonostante ciò tutti rientrano poco dopo per dare il loro contributo.

In 10 minuti la Bocconi riesce a recuperare lo svantaggio di 4 goal riportando in parità la partita. Il calo mentale dei padroni di casa si fa sentire ma a 120 secondi dalla fine Paolo Scaccabarozzi, #5 dei Black Hawks, riesce a siglare il goal della possibile vittoria. Nulla da fare, però: non passano nemmeno 40 secondi che Kyle Witt, #21 della Bocconi Sport Team – autore di 5 reti in questa partita, sigla il definitivo pareggio.
Si va ai supplementari con sudden death: 1 punto per parte al momento, con 1 punto ancora in gioco.

 

La tensione si vede in entrambe le squadre mentre viene dato il via a questa parte finale della partita: chi segna si aggiudica il punto finale. E’ proprio da una ghiotta occasione da parte dei Black Hawks che la palla venga recuperata dal #8 della difesa di Bocconi che, messo alle strette dall’attacco dei Black Hawks, lancia la palla in avanti alla bell’e meglio.

Sulla traiettoria si fa trovare pronto ancora il #21 di Bocconi il quale si avvicina prepotentemente alla porta dei padroni di casa siglando il goal che mette la parola fine a questa partita.

 

Bocconi esulta per aver vinto una partita che sembrava persa. I padroni di casa si mangiano le mani sul calo mentale che non gli ha permesso di fare la storia del lacrosse: Bocconi infatti non perde una partita da 5 anni, l’ultima volta proprio con i Red Hawks, anche in quel caso ai supplementari.

 

Da non dimenticare che i Black Hawks non hanno lasciato tutto il bottino a Bocconi, conquistando il punto grazie al pareggio alla fine dei tempi regolamentari.

 

Risultato finale: Black Hawks 9 – 10 Bocconi Sport Team (1 punto a BH, 2 a BST)

 

Le foto dell’evento sono raccolte grazie a Marco Caldirola, fermo per infortunio e Alessia Ripamonti supporter fotografa per l’occasione. Trovate le prime nell’album in cui saranno aggiunte altre foto nei prossimi giorni.

 


Feb 20, 2017 | Category: 2016/2017 | Comments: none

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *